Giuliano Dottori – Temporali e rivoluzioni

Giuliano Dottori - Temporali e rivoluzioni

Giuliano Dottori - Temporali e rivoluzioniUn piccolo scrigno”.

Cosi è definito nel comunicato stampa “Temporali e rivoluzioni”.

Giuliano Dottori ritorna con questo secondo album dopo aver condiviso e condividendo ancora esperienze con Atleticodefina e Amor Fou. Dopo le atmosfere intimiste del predecessore “Lucida”, questa volta Giuliano ha prediletto un suono più semplice, meno elaborato e, in conclusione, più rock e rarefatto. Le musiche di questo lavoro, infatti, non hanno bisogni di amplificatori e cavi per esprimere forti emozioni.

Affiorano cosi i vari riferimenti alla consolidata tradizione italiana della canzone d’autore (De Gregori in primis) ma anche alle nuove leve cantautoriali come Moltheni (sentire, ad esempio, l’iniziale Chiudi l’emergenza nello specchio) o Riccardo Sinigallia.

Come definire quest’album? Un lungo abbraccio sotto la pioggia battente, forte, robusto ed pieno di calore.

Un bel lavoro, davvero, colto ed elegante.

Marco Gargiulo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *