Brandon Flowers – Flamingo

Brandon Flowers, il belloccio dei The Killers nonché il cantante, debutta come solista con l’album “Flamingo“. Ne avevamo bisogno? Assolutamente no.

Detto ciò, analizziamo un attimo il contenuto di queste 14 tracce (della deluxe edition, per non farci mancare nulla): “Flamingo” è sostanzialmente composto dalle tracce che i The Killers (attualmente in pausa) avevano deciso di lasciar cadere nell’oblio, forse perché non sembravano convincenti tanto quanto gli altri singoloni che han fatto la loro fortuna, o forse perché non erano pronte.. chi lo sa.

Fatto sta che questi “scarti” in qualche modo piacevano al caro Brandon che, insieme a Daniel Lanois (che già collaborò con Bob Dylan, U2, Brian Eno ecc) ha deciso di rispolverarli, sistemarli e farli suoi. Il genere è sempre lo stesso dei The Killers, quell’indie-pop leggero, senza troppe pretese, patinato ma allo stesso tempo non troppo luccicoso.

Tra i capitoli troviamo quel commerciale-ballabile, già anticipato dal singolo Crossfire (abbastanza carino, ma che sfigura se pensiamo ai precedenti successoni), passaggi melodici (Hard Enough) e passaggi quasi country (The Clock Was Tickin’). Globalmente però lo stile è sempre lo stesso: piacevole all’ascolto, ma senza innovazioni, nemmeno minime. La voce? Gradevole, pulita e semplice ma, come per gli arrangiamenti, nessuna nota particolare.

La domanda sorge spontanea: perché? Perché far uscire un disco carino, ma non abbastanza per essere ricordato l’anno prossimo? Forse l’album è stato presentato con un po’ troppo entusiasmo, forse ci mancano un po’ i The Killers che ci facevano tanto ballare, forse Brandon Flowers senza gli altri della band è solo un prodottino di MTV con piume e paillettes. Bello sì, ma come un soprammobile: rimane là e si riempie di polvere.

E anche se al primo ascolto – ammetto – mi è sembrato davvero adorabile, Flamingo si rivela decisamente sopravvalutato e con poco senso. Caro Brandon, meno MTV e più studio.

Michela “Mak” De Stefani per Mag-Music

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *