Les Discrets/Arctic Plateau – Split

arctic plateau - les discrets

Il musicista romano Gianluca Divirgilio – titolare del progetto Arctic Plateau – e il disegnatore francese Fursy Teysser – responsabile, invece, dei Les Discrets. Una solida amicizia lega i due, ancor prima di essere colleghi d’etichetta (la tedesca Prophecy Records).

In attesa della pubblicazione dei loro nuovi album prevista per il 2012 – “The Enemy Inside” per Arctic Plateu, ancora senza titolo quello dei Les Discrets – fanno uscire su doppio cd (o vinile) uno split con un inedito ciascuno tratto proprio dai nuovi album, più delle chicche.

Le mouvement perpetue è l’inedito – qui presente in una versione differente, sia come mixaggio sia come masterizzazione, da quella che uscirà nel prossimo LP – che apre il lato dedicato ai francesi. Con la sua atmosfera sinuosa ed errante, è semplicemente una delle canzoni più epiche dei Les Discrets. Chiude il lato The Persuaders, un rifacimento per chitarra acustica della sigla dell’omonima serie televisiva (in Italia “Attenti a quei due”), nonché un omaggio al suo compositore John Barry (famoso per il tema della serie di film di James Bond), scomparso a inizio anno.

Music’s Like… apre, invece, la parte riservata ad Arctic Plateau. Con il suo aggraziato arrangiamento, è la canzone più “diretta” mai composta dal gruppo. Un singolo perfetto, se mai potremo parlare di “singoli” in un ambiente indipendente. Chiudono due demo: Amethyst to #F, ancor più ricercata dell’originale apparsa sul debutto “On a Sad Sunny Day”, e Ivory.

Una gustosa anteprima di cui non vediamo l’ora di assaggiare il resto.

Marco Gargiulo

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *