Black Rebel Motorcycle Club – Magazzini Generali, Milano 19/03/13

Non è la prima volta che assisto a un live del terzetto di San Francisco e tutte le volte ne esco carico e soddisfatto, perché i Black Rebel Mmotorcycle Club sono in una sola parola “rock”.

Stasera i Magazzini Generali sono sold out e strabordano di gente ovunque. C’è grande attesa per un disco, “Specter at the Feast“, che abbiamo avuto la possibilità di sentire solo in streaming, visto che l’uscita è prevista proprio per oggi.

In apertura gli ottimi e godibilissimi Transfer ci portano al momento in cui le luci si abbassano e i nostri entrano in scena presentando subito qualche brano dall’ultimo lavoro.

Un inizio tiepido, dove si è più attenti a capire e ascoltare i pezzi, ma dopo poco arrivano Beat the Devil’s Tattoo e Whatever Happened to My Rock’n’Roll (Punk Song) che iniziano a far saltare le prime file (e non solo quelle) e far sorridere i tre musicisti sul palco. La band è in forma; Robert cattura su di se gli occhi del pubblico, Peter rimane quasi immobile e lascia parlare le sue chitarre.

La scaletta passa in rassegna tutta la discografia della band (con un occhio di riguardo all’esordio omonimo), ma principalmente lascia spazio al nuovo lavoro, e lo spettro si presenta puntuale durante il set acustico di Robert, visibilmente commosso. Momento intenso e che ci riporta coi piedi per terra.

Poi di nuovo la band torna al completo in un crescendo epico che arriva a Sell It e passa per grandi classici come Stop e Spread Your Love.

La chiusura delicata e malinconica è affidata a Lose Yourself, che ricorda lo stato d’animo della band durante la creazione di questo disco.

Una band che appare dopo più di dieci anni di attività ancora intensa, capace di emozionare di emozionarsi e picchiare duro.

Daniele Bertozzi

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *