BeMyDelay – Hazy Lights

Deve esserci qualcosa di affascinante nel sentirsi come degli alieni all’interno del panorama musicale. E se il soggetto in questione è Marcella Riccardi, una carriera passata tra Franklin Delano, Blake/e/e e collaborazioni con i Massimo Volume, allora si tira in ballo un esempio lapalissiano. Giungere, come BeMyDelay, sua più recente incarnazione, ad un secondo lavoro in studio come questo “Hazy Lights” significa avere a che fare con un’opera denotata da un affascinante psych-folk-blues, quello che permea tutte e nove le tracce. Dove il suono elementare della propria chitarra acustica entra in sinergia con atmosfere magiche, come se nel corso dell’ascolto stesse avvenendo un sortilegio suddiviso in più fasi, che spazia dal feeling tipico del classico songwriting d’autore (Bless TheeRoses and Snow) ad echi di country (You Are My Sunshine), fino ad allucinazioni mistiche (Ocean Drive) e rarefatte (Stranger, Farewell Love) e alla duplice devozione per la poesia, quella di Blake (I Feared the Fury of My Wind) e di Gatto (Mottetto della sera d’aprile), una contrapposizione che rispettivamente apre e chiude il lavoro. Poesia, la stessa che ruota attorno ad un album come questo, di grande fascino, al cui suono lasciarsi abbandonare.

Gustavo Tagliaferri

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *