Progenie Terrestre Pura – U.M.A.

progenie terrestre pura - u.m.a.

All’ascoltatore meno avvezzo alle sperimentazioni in ambito black-metal, o non ancora iniziato alle nuove correnti dai nomi fantasiosi quali black-gaze o post-black, potrà sembrare strano che, nello stesso frutto che ha dato vita al nostalgico viking-metal, possa nascondersi anche un seme tanto futuristico. Tanto più se questo seme viene piantato in Italia.

I Progenie Terrestre Pura, nati dalle menti di Eon[0] e Nex[1], sono riusciti a dare vita a un originale sistema binario tra due elementi tanto antitetici. Durante le cinque tracce del loro debutto, “U.M.A.” (sigla di “Uomini Macchine Anime”), i due spiriti del black-metal (quello più conservatore delle chiese bruciate in Norvegia e quello più sperimentale degli ultimi anni) sono riusciti a ritrovarsi in una paradossale unione. Il tutto amalgamando perfettamente le atmosfere rarefatte e stratificate dell’omonima Progenie terrestre pura, la psichedelia e le campionature della strumentale La terra rossa di Marte, le venature vagamente progressive di Sovrarobotizzazione, con l’indirizzo più prettamente metal della seconda parte dell’album (Droni e Sinapsi divelte). Danno il La un’ottima produzione e una voce tenuta molto bassa e poco valorizzata apposta dal missaggio, le quali riassumono perfettamente il bipolarismo di base della band.

“U.M.A.” è un album pressoché perfetto. L’unico problema sta probabilmente nella difficoltà della proposta, non aiutata dal minutaggio abbastanza elevato dell’opera. Ma questi sono dettagli del tutto relativi che possono risultare fastidiosi come possono non farlo e, nonostante la scena black-metal italiana sia piuttosto prolifica, e sebbene anche quella europea si dia da fare in quanto a sperimentazione, è indubbio che il debutto dei P.T.P. porti nuova linfa vitale al genere. Rimarrà solo da scoprire se avrà abbastanza seguito per poter aggiungere al suo valore, già di per sé sorprendente, un’importanza storica.

Edoardo Giardina

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *