L’AMO – Niente (è un bel pensiero da mettere tra le gambe alle ragazze)

L'AMO - Niente (È un bel pensiero da mettere tra le gambe alle ragazze)

L'AMO - Niente (È un bel pensiero da mettere tra le gambe alle ragazze)Le cause e gli effetti dell’amore, di come lo si fa e lo si vive, espressi senza ricorrere ad inutili giri di parole. Sono dichiarazioni schiette e sincere quelle che si leggono tanto nei disegni di Alessio, voce e chitarra dei L’AMO, quanto nelle altrettanto taglienti liriche. Una bella virata, quella presa dal trio napoletano, che si oppone diametralmente al lato ludico che tanto ha animato l’esordio “Di primavera in primavera“, ma che, proseguendo quanto già provato nello split con i Trans VZ, risulta essere altrettanto irresistibile: “Niente (è un bel pensiero da mettere tra le gambe alle ragazze)“, un titolo, un programma, come testimonia La macchina da guerra, come dei Big Black innamorati sotto una sbronza di acidi. Altrettanto si può dire del post-punk di È amore dalla terza in poi e Luca Grieco è solo indeciso, lo slowcore con impennata rock di Nessun rimorso, solo rimpianti che si mette a confronto con il synth-core di Anna, la simil-ballata Ubriaca, la screamo-serenata Marinai, la wave-garage di Bagnoli, la cronaca politica, tra il rosa ed il truculento, di Silvio e Veronica, se non addirittura l’ossessione di Stupida, espressa tramite un’affermazione tanto irrisoria quanto lapidaria, ripetuta all’infinito. Ed è qui che viene fuori come anche con meno di mezz’ora, quando si ha a che fare con ragazzi dallo spirito DIY come loro, coadiuvati da ben quattro etichette, non scatti solo uno spropositato affetto, ma un decisivo coinvolgimento dato da un album come questo. I L’AMO lo sanno, e non si ignorano di certo.

Gustavo Tagliaferri

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: