“Lampi per macachi”, Giovanni Succi rilegge Paolo Conte

Un’idea forse inusuale, certamente molto curiosa, oltre che legata alle proprie uniche fonti di ispirazione made in Italy in ambito musicale, quella di Giovanni Succi, voce e chitarra dei Bachi da pietra, consistente nel fare proprio il repertorio dell’Avvocato astigiano, tal Paolo Conte. Sì, perché Lampi per macachi, attraverso otto composizioni, prevede proprio questo: una revisione che vede le originali vesti jazzate lasciare spazio, con il contributo di Glauco Salvo (Comaneci) e Mattia Boscolo (Blake/e/e/e), oltre che di Mattia Coletti al mixer, a nuove identità dalle tinte noir, di stampo blues e persino elettronico. Uscita prevista per il 12 dicembre in vinile e in formato digitale per Wallace Records.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *