Io e il mio amore: IO e la TIGRE

IO e la TIGRE

IO (Aurora Ricci) e la TIGRE (Barbara Suzzi), bolognese la prima cesenate la seconda, hanno suonato insieme ne Lemeleagre rispettivamente come cantante/chitarrista e batterista. Come IO e la TIGRE hanno pubblicato un EP omonimo.

Descrivi il tuo lavoro attuale.
IO è una psicologa del lavoro e la TIGRE è un’insegnante.

Hai mai pensato di lasciare il tuo lavoro per la musica?
IO no, la TIGRE fino a poco tempo fa sì, ma ora non più. Perché la musica per noi è un mezzo per stare bene e non il fine. Se lo fai diventare un obiettivo a cui tendere perderebbe per noi la sua spontaneità. E poi abbiamo talmente faticato per raggiungere la nostra precarietà lavorativa, che chi ce lo fa fare!

Come concili il lavoro e la passione per la musica?
Facendo le equilibriste, le trapeziste, le centometriste, il tutto dormendo poche ore. Il tempo libero IO e la TIGRE lo usano per suonare e i ritagli per coordinare tutto ciò che concerne la gestione della promozione di un EP (al momento). La fortuna è rappresentata dal fatto di essere circondate da una Carovana di amici altruisti e generosi.

Quali scelte cambieresti nel tuo percorso professionale?
Nessuna. Altrimenti IO e la TIGRE non sarebbero ciò che sono diventate.

Massima soddisfazione/delusione raggiunta in ambito musicale.
Su questo ci sentiamo due persone fortunate. IO e la TIGRE si sono rialzate dopo la massima delusione e sono riuscite a guardare in faccia il demone, affrontarlo e vincerlo, raggiungendo la massima soddisfazione. Come la fenice che è risorta dalle sue ceneri. IO e la TIGRE poi non hanno chiesto di risorgere, ma è stato l’Universo a risbatterle contro. Meno male…

a cura di Marco Gargiulo

Io e il mio amore: storie quotidiane di musicisti coraggiosi. Racconti in prima persona di successi e fallimenti di chi si mette in gioco per lavorare di, con e per la musica.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *