Vessel – Le difese

vessel - le difese

vessel - le difeseLP – Santeria – 10 t.

C’è una trasversalità, in fatto di influenze e sonorità costituenti il proprio io, nelle figure di Corrado Nuccini ed Emanuele Reverberi che non è da sottovalutare. Nell’attimo in cui si esce dai Giardini Di Mirò fa un certo effetto pensare a quando, nel 2009, attraverso una serie di EP, è venuto fuori il loro lato classico, tradizionale, romantico, svestito di vibrazioni, riverberi e dissonanze, ma non meno affascinante. È il cuore pulsante dei Vessel, che trova finalmente in Le difese il raggiungimento del proprio obiettivo e in musicisti come Enrico Pasini e Riccardo Sgavetti gli accompagnatori più consoni, ma soprattutto nella voce di una donna, anzi, di tante donne, uno spirito puro, che punta ai ’60 e ai ’70 e allo stesso tempo guarda al presente. Pertanto, malgrado la fuoriuscita di Alessandra Gismondi dalla formazione originale, seppur presente nella delicata apertura di La bussola, la compagnia è altrettanto all’altezza: Angela Baraldi si fa portatrice di memorie socialiste, carcerarie, molto care a Caterina Bueno (Battan l’otto) e si muove tra monologhi vagamente ciampiani (Nudisti su Marte) e contatti con Grecia e Spagna (Non sei più tu), Laura Loriga (Mimes of Wine) fa altrettanto con la lieve Che animale sei? e in una Sinnò me moro che, da ghost track, trasforma in sospiro la disperazione racchiusa nell’interpretazione di Gabriella Ferri, Sara Lov (Devics) accompagna il sentimento mariachi di Cefeidi, supernove, seduce nella soave e cadenzata ballata Una città d’incanto e, assistita da Barbara Cavaleri, infonde dolcezza nel senso di decadenza celato dal pianoforte de Il soffio. Ma basterebbe in particolare la struggente La spinta a lasciar intuire come un simile full length vada assaporato più e più volte, confermando Nuccini e Reverberi come parte integrante di quella realtà che, in Italia, non bada a spese quando si tratta di affrontare la musica d’autore a modo proprio. Un disco immenso.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *