Da Black Jezus – Don’t Mean a Thing EP

Da Black Jezus - Don't Mean A Thing EP

Da Black Jezus - Don't Mean A Thing EPCD – 800A – 6 t.

Lentamente, in Sicilia, si avverte più che mai la voglia di uscire fuori dai soliti canoni, per abbracciare altri tipi di cultura, da coltivare, apprendere, fare propri. Una ricerca il cui obiettivo non è semplice appannaggio della sfera personale e che vede conferma nelle persone di Luca Impellizzeri e Ivano Amata, ovvero i Da Black Jezus. L’EP Don’t Mean a Thing, nell’arco di sei tracce costruite principalmente per chitarra acustica, valorizza la dimensione soul attraverso un cantato intenso ed ambiguo ed in contemporanea segue un percorso che, in termini di songwriting, va di pari passo con quanto sviluppato inversamente da Tracy Chapman, senza per questo finire per risultarne una banale copia carbone. È il caso dello stesso Impellizzeri, la cui plasmabilità è tale da permettere di distinguersi all’interno di più generi, come si denota dal passaggio dalle lievi tessiture electro della title track, prossime a sfociare nelle istantanee hip hop e r’n’b di It’s a Long Way Baby, al pop malinconico di I’ll Be Dry e soprattutto la disperazione di Call You Mine. E se Sometimes, nelle note di xilofono conclusivo, rivela il lato folk del duo, la chiusura strumentale di For My Pretty Little Girl richiama l’insegnamento di personaggi come Ralph Towner. Una mistura di influenze molto soddisfacente, che fa dei Da Black Jezus una realtà le cui basi sono già molto solide, per quello che potrebbe essere un futuro album in studio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: