Fonokit – Fango e bugie

fonokit

Fonokit - Fango e bugieCD – La Rivolta, 8 t.

Amore e purgatorio, alla sua uscita, già lasciava intuire come il percorso che si è scelto di intraprendere avrebbe portato ad una felicissima semina, cosa effettivamente avvenuta. Meno di quattro anni di distanza, intervallati dalla parentesi solista del leader Marco Ancona in coppia con Amerigo Verardi, sono certamente serviti a molto: rispetto all’album precedente, Fango e bugie, nuova opera in studio dei Fonokit, denota uno spostamento verso atmosfere più spigolose e turbolente: si passa dai riff assassini della title track e di Camden Town ormai ci illude alle più cadenzate, ma non meno trascinanti, Fuori dall’ombra ed una È una sfida condivisa assieme al sempre valido Caparezza, senza per questo lasciarsi sfuggire reminescenze elettroniche, insinuate nel blues sbilenco di Lo specchio è un uomo solo e contornate di toni spaziali in Sopravviveremo o no? (assieme a Sotto la luna il momento maggiormente incalzante), e quella che è l’unica ballata del lotto, Da un inverno lontano, la cui improvvisa e tirata chiosa svela delle graditissime e molteplici sfumature 70’s, mentre la voce di Ancona traina il tutto in una maniera sempre ineccepibile. Un compito, per il trio leccese, intenso e godibile, nel suo essere corto. Da suggerire a chiunque abbia voglia di un po’ di sane ed oneste scariche rock.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *