Ooopopoiooo – s/t

Ooopopoiooo

OoopopoioooCD – Tremoloa, 13 t.

Cos’è Ooopopoiooo? In fatto di nuove presenze, non è solo un’entità riconducibile a due personalità instancabili, eppure mosche bianche, nostrane, scevre da distanze in termini anagrafici, quali un veterano come Vincenzo Vasi e la (tutt’altro che) principiante Valeria Sturba. Ooopopoiooo è un alieno disinteressato a confini di qualsivoglia tipo, che predilige la ricerca delle giuste sinergie tra passato e presente, munito di theremin, violini, percussioni e giocattoli. Ooopopoiooo, colmo di mistero, nell’arco di 13 tracce lascia emergere mini-suites sospese tra rumorismi e distorsioni con divagazioni free, se non vagamente popolvuhiane (Ricondizionamento), ossessivi e ludici mantra (DJ bimbo) misti ad echi di fantasmi nella notte (Ninna nanna per John Merrick, lo scat-jazz arabeggiante di Crystal Ling) connessi a preghiere rese a mò di swing (Stabat Mater), se non a lugubri (Niente amore) ed impazziti soliloqui (Medusa), lezioni istantanee di stampo 80’s, vagamente connesse al concetto di pop-ular (Mister Theremin), secondo un labile ed armonico confine tra realtà e fantasia, archi e pizzicati (la successione tra la deandreiana e stregata Mandorle e la medioevale Contrail), vocalizzi ed elettronica (Strada), glitch afro-sciamanici e sfumature deep house (!) (How Do You Feel to be in Love with a Ghost?). Ooopopoiooo non va affatto sottovalutato, ed altrettanto questo esordio. Ci si sentirebbe in malafede in caso contrario.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: